Hotel Roma e Pace: qui passò Stalin

Me lo ricordavo, per un passaggio qualche decennio fa, un pò fuori dal tempo, già allora un pò sgangherato… Eppure potrebbe essere una qualità straordinaria: è affascinante dormire dove è passata la storia. Penso a quello torinese dove soggiornò Mozart. Ma i piemontesi, si sa, hanno saputo fare di molte cose (dal vino alle olimpiadi invernali) esempi mirabili di marketing territoriale. Del Roma e Pace si dice che Stalin da giovane passò di qui per fare il portiere di notte. E’ vero? Conosco persone che verrebbero qui apposta, solo x dormire sotto lo stesso tetto di Baffone.