LA QUERCIA DEL TASSO

Subito dopo l’ospedale Bambin Gesù, incontriamo la quercia del Tasso, famosa perché il poeta, pare anche il Leopardi, amasse sedercisi all’ombra. La quercia, tuttora visibile, è stata distrutta da un fulmine. Nelle vicinanze ora sorge la cavea dell’omonimo teatro.